A Siracusa, il dramma dela contemporaneità

È difficile farsi strada tra i gradoni dell’antico teatro greco di Siracusa, scavato nella roccia. Ancora più difficile è farlo scavalcando folle di liceali urlanti che si fanno foto, fuggono in bagno, ricordano esattamente sessanta secondi prima dell’inizio dello spettacolo che dei capolavori della letteratura mondiale non sono sostenibili per ben 90 minuti senza un… Read More A Siracusa, il dramma dela contemporaneità

Lezioni d’amore di duemila anni fa

Ci sono momenti e categorie della cultura occidentale che ancora oggi viviamo profondamente: in maniera inconscia, ci avviciniamo ancora all’infanzia con gli occhi di Pascoli, all’antipatia con quello della poesia giambica greca, a Dio con lo sguardo di Dante. È in questi casi che si ha la riconferma di un capolavoro letterario: sono dei classici… Read More Lezioni d’amore di duemila anni fa

Perché ritrovare le radici, oggi, di una cultura europea?

Chiedendo ad una qualche persona di media cultura a quando risale la nascita dell’Unione Europea, la risposta sarebbe, molto probabilmente, il 1957, anno di fondazione della Comunità Economica Europea. A voler valutare con occhio clinico la faccenda, l’Unione Europea sembra oggi un paziente in prognosi riservata, con una speranza di vita certo non entusiasmante. Solo… Read More Perché ritrovare le radici, oggi, di una cultura europea?

Se non siamo ancora nel futuro, la colpa è del passato

Tra le molte obiezioni che uno studente di lettere classiche come me si sente rivolgere sul suo corso di laurea, la più frequente è: “Che senso ha quello che studi? Ma non hanno scoperto già tutto?”. Sentirsi rivolgere la stessa domanda più e più volte susciterebbe dei dubbi anche nel più devoto classicista: e poiché… Read More Se non siamo ancora nel futuro, la colpa è del passato

Quando la parola era politica: la retorica nel mondo antico

È da qualche anno che la politica sembra aver riscoperto il fascino e l’efficacia dell’oratoria. Più nello specifico, la politica di oggi, che gravita intorno all’immagine dell’ ”uomo forte”, vede una retorica di dimensione personalistica, fatta di toni roboanti, impennate, spettacolarizzazione della forma, che sopperisce a una povertà strutturale di contenuti, quando non alla loro… Read More Quando la parola era politica: la retorica nel mondo antico

A lezione di tolleranza religiosa nell’antichità

Il Muslim Ban indetto da Trump appena qualche giorno fa e che sta sollevando proteste negli aeroporti e nelle maggiori città americane riporta la civiltà occidentale a delle dinamiche di potere che pensavamo fossero relegate alla Germania di Hitler o all’Inquisizione Spagnola, chiuse in maniera rassicurante nei libri di storia. È difficile interpretare la storia… Read More A lezione di tolleranza religiosa nell’antichità

Tra la “Ministra” di oggi e l’ “Augusta” di ieri: il linguaggio del potere nell’antichità

Da qualche tempo, l’Italia sembra vivere una positiva stagione di riflessione sulla sua lingua, una riscoperta delle sue potenzialità: un revival dell’Accademia della Crusca, simpaticamente ormai presente, dall’infausto caso di “petaloso” in poi, anche nella cronaca quotidiana. Eppure, c’è una proposta che si sta facendo strada ultimamente che no, sembra proprio non andare giù a… Read More Tra la “Ministra” di oggi e l’ “Augusta” di ieri: il linguaggio del potere nell’antichità

Cittadinanza e integrazione: cosa ci può insegnare Roma?

I rapporti umani sono antichi quanto l’uomo stesso: dalla sua comparsa sulla terra, l’essere umano si è necessariamente trovato ad entrare in contatto con i suoi simili, indipendentemente dalle motivazioni che nei secoli sono state proposte per spiegare il fenomeno (necessità, convenienza, propensione naturale). Eppure, stupisce che in tutti questi millenni risulti ancora difficile elaborare… Read More Cittadinanza e integrazione: cosa ci può insegnare Roma?